Meg

Oggi è il dodicesimo compleanno di Meg e stamattina ci siamo fatti una lunga passeggiata sull’argine, a respirare l’aria frescolina.

Abitualmente non chiacchieriamo molto: lei corre avanti, annusa, torna indietro, fa mille pipì ma ne tiene sempre una in canna “perché non si sa mai”, dice. Spesso si lamenta dei podisti troppo sgargianti e cerca di spiegare alle gallinelle d’acqua l’origine del loro nome finché loro annuiscono e chiudono la questione con un tuffo sgangherato. Un cane intelligente, ecco.

Soprattutto, però, di Meg mi stupisce la memoria.

Pensate che stamattina si è messa seduta sotto a un olmo, mi ha fissato e mi ha chiesto: “Senti un po’: ma se è vero che le foglie catturano la polvere, respirano l’aria cattiva e soffiano fuori quella buona, come mai il nostro vicino, quello con la Punto rossa, ieri ha rasato la siepe di alloro?”.

Si ricordava che il vicino ha una Punto rossa!

Buon compleanno, Meg

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.